"la morte è insopportabile per chi non riesce a vivere. la morte è insopportabile per chi non deve vivere. PRODUCI CONSUMA CREPA. SBATTITI FATTI CREPA. PRODUCI CONSUMA CREPA. CREPA. RIEMPITI DI BORCHIE. SBATTITI FATTI CREPA. ROMPITI LE PALLE. COTONATI I CAPELLI. RASATI I CAPELLI. CREPA CREPA CREPA CREPA."
c c c p

L'ironia del dramma quotidiano, in una vita spesa ammorire, quasi come una riga di lato. Retrospettiva strutturale sulla morte, una reinterpretazione strutturale dell'inutilità della morte rispetto a una vita. La morte, vista dagli occhi di un bambino è come un cielo arcobaleno in un paradiso verticale, un fischio, una luce bianca e poi un altro fischio. Luce bianca fischia.

Adriano, Dario, Andrea, Paolo


2016

2015

Cotto e mangiato (Rome - AnotherStudio, 2015) Special guests: Chef Rubio, Elvis Lives

2013

Finchè morte non vi separi (Trevignano Romano, 2013)
...

End of content

No more pages to load

Next page